Astroturfing, quando l’inganno passa in rete.

Se il termine è un po’ astruso, Astroturfing, la sostanza è chiarissima. Il termine indica infatti la pubblicazione online su forum o altri siti di interventi che puntano a denigrare i prodotti della concorrenza o a esaltare i propri.

L’Unione europea, infatti, ha deciso che l’Astroturfing rientra fra le forme di pubblicità ingannevole e concorrenza sleale. Per questo ha varato una direttiva che è stata recepita dal Parlamento con il decreto legislativo n.146 del 2 agosto 2007 che prevede fino a 500.000 euro di multa per chi esercita l’arte dell’inganno online.< /o:p>

Il decreto vieta le pratiche commerciali scorrette indicandone le caratteristiche.

E’ compito dell’Antitrust, garante della concorrenza e del mercato, vigilare sull’osservanza del decreto.

Fonte: Lineaedpmi Agency

(415)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.