Category Archives: Uncategorized

I grandi rischi che si corrono quando si vende con Paypal ed Ebay

rischio furtoCome reagite quando qualcuno vi deruba?

Mi ritrovo spesso a rispondere a chi mi chiede consigli, se è conveniente assumersi i rischi di vendere utilizzando le piattaforme Ebay e Paypal, ma anche Amazon e simili.

La risposta non è semplice e dipende da cosa si vende e quali sono i margini applicabili. Si, perchè la truffa è sempre dietro l’angolo e ora vi spiego ancora una volta il perchè.

Continue reading I grandi rischi che si corrono quando si vende con Paypal ed Ebay

(10660)

Scivolone di register.it?

Beh certo, se uno dei principali hoster di siti e domini italiano cade in un errore del genere… è come se il panettiere mettesse in vetrina pagnotte bruciate 🙂

Accedendo al pannello amministrativo oggi si ottiene un bell’avviso:

register non affidabile?

Che dire… non è certo una buona dimostrazione di professionalità. Speriamo in una pronta risoluzione e…di una tirata d’orecchie al sysadmin 🙂

(1910)

Lo strano modo di Sky di assistere i Clienti.

Essendo uno dei 10 milioni di abbonati Sky non posso che confermare la bontà dell’offerta Tv. Qualità e innovazione vanno a braccetto con soddisfazione del sottoscrittore.

Purtroppo però i problemi emergono, come spesso accade quando si ha a che fare con strutture ministeriali ed elefantiache, quando esiste un problema da risolvere.

Continue reading Lo strano modo di Sky di assistere i Clienti.

(19088)

I pericoli che corrono i venditori online con i sistemi di pagamento.

Vendere online sfruttando i poco economici servizi delle Società che permettono transazioni finanziarie può sembrare molto facile e pratico. Forse però non tutti sanno che le insidie e i pericoli sono tanti e dietro l’angolo: scopriamoli insieme.

Continue reading I pericoli che corrono i venditori online con i sistemi di pagamento.

(754)

La responsabilità di chi scrive online


Mi sono trovato spesso a parlare della responsabilità civile di chi scrive online. I nostri tempi sono caratterizzati dalla facilità di espressione utilizzando la rete, e questo è senz’altro positivo e denota la capacità di una società di garantire la democrazia. Per questo è sempre importante garantire la libertà di espressione senza censure preventive.

Ma come tutte le opportunità mal gestite, questa possibilità può trasformarsi in un boomberang per chi incautamente pensa di poter scrivere ed agire online senza alcun freno inibitorio.
Un fatto è certo: chi scrive online fatti non dimostrabili o denigra ingiustamente le persone può essere perseguito civilmente e penalmente. Una eventuale causa civile porta alla condanna certa del denigratore.

Notizia recente è che anche Facebook può essere portatore di grane per chi passa il suo tempo sparlando delle persone, online. Leggete la notizia apparsa sul sito di Studio Cataldi e fatevi un’idea di quello che potrebbe accadere a chi pensa che sulla Rete è possibile fare di tutto…

Continue reading La responsabilità di chi scrive online

(566)

Presentato il “P.I.L”, un nuovo partito per chi crede nella libertà in Internet.

Roma, 01/04/2010

oggi alle ore 09:00 si è tenuta una conferenza stampa nella hall dell’Hotel Plinius di  Roma, dove alcuni giovani imprenditori del settore informatico hanno presentato un nuovo soggetto politico impegnato nella tutela delle libertà di espressione su Internet: il PIL.

pil, nuovo partitoInteressanti alcune cartelle stampa distribuite nell’occasione dove sono raccolte e spiegate le motivazioni per la creazione e l’esistenza stessa di un nuovo partito, laddove di certo forse non se ne sentiva l’esigenza vista la frammentazione dell’attuale scenario politico.

Il fondatore alla domanda ha così dichiarato: “In effetti con l’attuale forma bipolare non sembrerebbe necessario fondare un nuovo partito, ma la trasversalità delle nostre intenzioni ci porta a pensare che non mancheranno adesioni e sostegni.

Come sapete, la libertà di espressione in internet è seriamente minacciata da attacchi giornalieri. Basti pensare a come viene richiamata l’opinione pubblica a fenomeni delittuosi citando Internet quale veicolo, come se fosse possibile colpevolizzare, ad esempio, il servizio telefonico quando avvengono minacce telefoniche.

Insomma, il cammino per sviluppare un senso civico intorno alla Rete è ancora lungo e noi ci proponiamo quali tutori per questo”

Continue reading Presentato il “P.I.L”, un nuovo partito per chi crede nella libertà in Internet.

(766)